I ragazzi e l’emergenza, Mari La Porta offre solidarietà on line

Un video consulto gratuito per affrontare con un’esperta i problemi dei tuoi bambini legati alle tematiche dell’emergenza covid? Nel meraviglioso panorama solidale generatosi a seguito del lock down c’è anche questo. Merito della lecchese Mari La Porta, psicoterapeuta dell’età evolutiva, che da qualche giorno ha approntato questo servizio. “Mi sono resa conto- dice- che uno degli aspetti inaspettati dell’emergenza è stato quello di ravvivare lo spirito di solidarietà; sono nate numerose iniziative sia di carattere pratico che inerenti il sostegno psicologico ma mi sono resa conto che sono rivolte esclusivamente agli adulti, manca uno spazio di attenzione dedicato ai bambini così ho pensato di offrirlo io perchè anche i bambini sono estremamente bisognosi di mettere a fuoco le emozioni che questa situazione sta generando”. La psicoterapeuta offre ai genitori la possibilità di un video consulto gratuito in cui mettere a tema eventuali problemi manifestati dai figli. “Naturalmente-precisa l’esperta- il lavoro viene fatto attraverso il genitore e non direttamente col bambino; trovo che sia importante perché dei bambini si comincia a parlare solo adesso e ancora molto poco nonostante ci siano molti genitori in difficoltà nella gestione emotiva del bambino alle prese con la didattica a distanza, l’isolamento sociale, l’impossibilità fino a poco tempo fa di praticare movimento all’aria aperta, di incontrare i nonni, i cugini, gli amici, di festeggiare il compleanno.” Le proposte di La Porta sono varie e calibrate in base all’età: si va dalle tecniche di rilassamento per favorire l’addormentamento e il sano riposo ai suggerimenti di attività ludiche e motorie da svolgere in casa fino ad una lettera da scrivere a se stessi, proposta quest’ultima dedicata in modo specifico agli adolescenti. “Gli adolescenti si sono dimostrati in gamba e responsabili-spiega l’esperta- ma molti di loro soffrono di disturbi del sonno, di solitudine e faticano ad immaginare il futuro. Il suggerimento ai genitori di adolescenti è quello di inserire elementi di realtà nella vita di tutti i giorni che per loro è occupata grandemente dal mondo virtuale; la lettera a se stessi descrivendo il momento che si vive e come si immagina quello che verrà può essere un esercizio utile. Diversamente dal bambino l’adolescente che ne sentisse il bisogno può contattarmi direttamente sia WhattsApp al 338.3198395 che via mail mari.laporta@email.it”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *